Indietro

Presentata a Firenze la prima tappa dei Cattolica Test Match: l’Italia del rugby esordirà il 10 novembre contro la Georgia

  • Media
  • News
  • Presentata a Firenze la prima tappa dei Cattolica Test Match: l’Italia del rugby esordirà il 10 novembre contro la Georgia
Presentata a Firenze la prima tappa dei Cattolica Test Match: l’Italia del rugby esordirà il 10 novembre contro la Georgia
10 settembre 2018
Presentata a Firenze la prima tappa dei Cattolica Test Match: l’Italia del rugby esordirà il 10 novembre contro la Georgia


Sarà lo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze a tenere a battesimo sul suolo di casa la Nazionale Italiana Rugby di Conor O’Shea che, per la sfida d’esordio dei Cattolica Test Match, incontrerà la Georgia. La prima partita della lunga stagione che porterà alla Rugby World Cup giapponese del 2019, è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa organizzata da Fir e Cattolica Assicurazioni nella città toscana, dove l’Italia del rugby debutterà sabato 10 novembre (la partita sarà visibile alle 10.00, diretta DMAX canale 52). Una sfida, quella contro la formazione caucasica, lungamente attesa tanto dagli Azzurri che dal team georgiano, che ha scalato negli anni il ranking internazionale World Rugby e reclama ora un posto sulla scena internazionale. Le prossime gare vedranno la nazionale italiana impegnata a Padova, il 17 novembre, contro l’Australia e a Roma, il 24 novembre, contro la Nuova Zelanda.

Emanuela Vecchiet, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: “La sfida con la Georgia rappresenta il debutto dei Cattolica Test Match: ci auguriamo che possa essere l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni per l’intero movimento rugbistico. Siamo felici di scendere in campo con gli atleti della Nazionale che, per la prima volta in Italia, esibiranno il logo di Cattolica sulla maglia. Ci auguriamo di poter condividere con tifosi e cittadini di Firenze la bellezza della sfida e del confronto in un match atteso e che acquista ancora più fascino in una città che per storia, cultura e tradizione ha una naturale vocazione internazionale”.

Leggi il comunicato stampa della Federazione Italiana Rugby.