Indietro

Verona crocevia internazionale della Scherma: il Cattolica Center ospita i mondiali Cadetti e Giovani

  • Media
  • Comunicati Stampa
  • Verona crocevia internazionale della Scherma: il Cattolica Center ospita i mondiali Cadetti e Giovani
Verona crocevia internazionale della Scherma: il Cattolica Center ospita i mondiali Cadetti e Giovani
14 marzo 2018 - Ora di diffusione: 17:40

Verona, 14 Marzo 2018

Si è tenuta questa mattina, presso la sala CdA di Cattolica Assicurazioni, la presentazione ufficiale della location di gara dei prossimi Mondiali di Scherma Verona 2018, che si svolgeranno all’interno dei venticinquemila metri quadrati del Cattolica Center di via Germania 33.

Quasi 130 i Paesi partecipanti e oltre 1250 atleti da tutto il mondo che saliranno in pedana per nove giorni di gara presso la struttura del Gruppo Cattolica Assicurazioni situata nella zona industriale di Verona, non lontano dalla Fiera.

Interni, quindi, svelati in anteprima attraverso la presentazione in sala di un video rendering: dalla hall, alle pedane di qualificazione fino all’arena delle finali. Il virtual tour si inserisce all’interno del percorso Road to Verona 2018.

Con l’occasione è stata ufficializzata anche la sponsorship di Cattolica Assicurazioni, main sponsor di Verona 2018 insieme a Banco BPM e AGSM.

Presenti alla conferenza stampa, il Sindaco di Verona, Federico Sboarina, l’Assessore allo Sport, Filippo Rando, il Presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni, e l’Amministratore delegato, Alberto Minali, il Presidente del Comitato Organizzatore Mondiali di Scherma Verona 2018, Luca Campedelli, e Alfredo Rota, Campione Olimpico di spada a squadre Sydney 2000.

«Ringrazio Cattolica Assicurazioni per l’ospitalità e il presidente Luca Campedelli che ha voluto fortemente i Mondiali di Scherma nella nostra città - dichiara il Primo Cittadino -. I Mondiali rappresentano un evento importante legato al mondo dei giovani e questo mi piace ancora di più. 

E giusto dire che i Mondiali Cadetti e Giovani di scherma apriranno la nostra grandissima stagione estiva seguita dal Vinitaly, dall’adunata nazionale dei Carabinieri e dalla stagione turistico, sportiva e di accoglienza della nostra città. C 'è un impegno da parte del Comune, della Polizia Locale, delle Forze dell’Ordine e della Prefettura, per gestire il tutto nel migliore dei modi anche a livello di sicurezza. I Mondiali saranno un’occasione per promuovere tra i giovani l’importanza dello sport ma anche una straordinaria opportunità di promozione del territorio e di indotto turistico. La città è orgogliosa di essere un punto di arrivo e una meta per grandi Manifestazioni: Verona deve essere una città sempre più internazionale, sempre più aperta al mondo e i Mondiali sono un’occasione».

Accanto a lui, l’Assessore comunale allo Sport, Filippo Rando. «Ringrazio lo sforzo prodotto dal Presidente Campedelli per organizzare un evento di questa levatura. Porta nel mondo lo schermo e il nome di Verona: per noi è un orgoglio. La città si è stretta attorno a questo evento e lo sente proprio, dimostrando l’impegno di questi mesi accanto all'organizzazione. Non vediamo l’ora di vedere all'opera gli atleti e godere insieme di questi Campionati che fanno di Verona la capitale della scherma mondiale».

«I preparativi stanno procedendo nel migliore dei modi. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto prezioso di Cattolica Assicurazioni, del Presidente Paolo Bedoni e dell'Amministratore Delegato Alberto Minoli - aggiunge il Presidente del Comitato Organizzatore Verona 2018, Luca Campedelli -. Il luogo di gara per definizione è fondamentale e il Cattolica Center per noi è il luogo ideale per poter rendere questa Manifestazione la migliore a livello giovanile della storia, come annunciato dal Segretario Generale della FIE, Federazione Internazionale, Emmanuel Katsiadakis. Ringrazio anche gli altri main sponsor, Banco BPM e AGSM. Grazie anche al Comune per il supporto morale e materiale delle partecipate. Questo non è il Mondiale del Chievo, ma della città di Verona. Mi auguro che le persone e gli atleti si divertiranno. Confidiamo di essere all'altezza e dare a tutti un'esperienza indimenticabile».

Ad intervenire, in seguito, il Presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni, e l’Amministratore Delegato, Alberto Minali. 

«Siamo orgogliosi, alla luce degli investimenti effettuati nel corso del tempo, di essere la sede dei Mondiali di Scherma per i giovani. Questo evento è di grande importanza non soltanto per la nostra Compagnia, che diventa terreno di incontro di oltre 120 nazioni in gara, ma per l'intero territorio veronese. Lo sport, in questo caso specifico la scherma, si conferma ancora una volta strumento di dialogo e reciproco scambio, di momento realmente formativo. Lo sport ed i giovani, inoltre, sono uno straordinario binomio di dialogo ed integrazione tra i popoli, uno strumento di amicizia e di incontro che permette di superare le barriere, stringere relazioni, costruire ponti.

Eventi di questo genere costituiscono un'opportunità da offrire alla nostra città, e nello stesso tempo rappresentano un dovere perla nostra Compagnia, che fonda la propria attività sui principi della responsabilità sociale d'impresa, mettendo al centro la persona, la comunità ed il territorio. Ringraziamo il Comune, gli organizzatori, la Federazione Italiana Scherma e anche Banco BPM e Agsm per il loro prezioso contributo». 

«Accogliere una Manifestazione che richiama atleti da quasi 130 Paesi è per noi motivo di soddisfazione, innanzitutto perchè si tratta di giovani che si sfideranno sulle pedane della struttura dopo essersi preparati con sacrificio, impegno, determinazione, e poi per i valori che li muovano, grazie ai quali potranno raggiungere i loro obiettivi, siano essi di successo o di miglioramento delle loro prestazioni. Valori che sentiamo nostri, che stiamo cercando di diffondere per realizzare il nostro Piano industriale e la nostra nuova politica di comunicazione e di immagine, in cui le nuove generazioni sono e saranno protagoniste di un cambiamento culturale che si basa su concetti ben precisi: merito, talento, voglia di crescere». 

In conclusione, il punto di vista dell’atleta Alfredo Rota, ex spadista della Nazionale italiana, oro alle Olimpiadi di Sydney 2000. 

«Da rappresentate di questo sport posso dire soltanto grazie a voi tutti che avete dato ad una città così importante la possibilità di poter organizzare un campionato del mondo del mio sport. Vincere le Olimpiadi è stata una gioia immensa, però non si inizia a fare scherma vincendo. Nel percorso si vince e si perde: ho avuto anche grosse delusioni. La parola sport è stupenda, significa vita. Ho imparato, grazie allo sport, a vivere e ad affrontare le delusioni, a superarle, a capire e crescere come uomo, non soltanto come atleta. Vedere che persone così importanti sposano la parola sport è una cosa di enorme valore per la città e per tutti noi dando la possibilità ai giovani di crescere non solo come sportivi».

Per ulteriori informazioni, http: //www.fencingverona2018.com/

 

MONDIALI DI SCHERMA 2018 SRL

Mondiali di Scherma Cadetti e Giovani si svolgeranno nelle date 1-9 Aprile 2018, presso il Cattolica Center, struttura del Gruppo Cattolica Assicurazioni - main sponsor dell’Evento insieme a Banco BPM e AGSM - situato nella zona industriale di Verona, non lontano dalla Fiera. A far da cornice, la città d'arte scaligera, Patrimonio Mondiale dell’Unesco dall’anno Duemila. Dai 120 ai 130 i Paesi partecipanti, con oltre 1250 atleti, Ia Manifestazione iridata, patrocinata dalla Regione Veneto, dalla Provincia e dal Comune di Verona, in collaborazione con Federazione Italiana Scherma, International Fencing Federation e Coni, vede il coinvolgimento della città in una serie di eventi collaterali, con l’obiettivo di promuovere i valori della scherma e dello sport mondiale attraverso i campioni di domani. I testimonials ufficiali: i Campioni di scherma Valerio Aspromonte, oro nel fioretto a squadre Londra 2012, e Rossella Fiamingo, argento nella spada individuale Rio 2016 e bicampionessa del Mondo.