Analisi di materialità

A partire dall’esercizio 2017, Cattolica ha identificato i cosiddetti “aspetti materiali”, definiti dalle linee guida per la redazione del Rapporto di Sostenibilità elaborate da Global Reporting Initiative (GRI) come quelle tematiche che rivestono particolare rilevanza sotto il profilo sociale, ambientale ed economico da risultare prioritarie tanto per gli stakeholder interni che per quelli esterni, anche in relazione all’attività dell’impresa e alla sua strategia di business.

Nella matrice riportata sono rappresentati gli aspetti materiali del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ovvero ritenuti di rilevanza media e alta tanto per il Gruppo (asse orizzontale) che per gli stakeholder (asse verticale). Si tratta di quei driver non-finanziari che costituiscono anche una mappa dei rischi e delle opportunità con cui il Gruppo si deve confrontare.

Come si evince dall’osservazione dell’area in alto a destra nella figura, l’analisi di materialità 2017 ha attribuito rilevanza primaria (i.e. elevata materialità sia per Cattolica che per gli stakeholder) ai seguenti aspetti:

  1. Trasparenza ed etica nel business
  2. Gestione del rischio
  3. Performance economica e solidità finanziaria
  4. Innovazione e multicanalità
  5. Semplicità e trasparenza dei prodotti
  6. Corporate Governance
  7. Gestione e sviluppo dei dipendenti

 

Matrice di materialità