Il fattore umano

L’emergenza Covid ha consolidato la consapevolezza del Gruppo su quanto la generazione di valore sia funzione diretta del capitale umano e su quanto il capitale umano, in sinergia con quello tecnologico, rappresenti una leva primaria per la fase di ripartenza e per affrontare la “nuova normalità”. 

La prolungata fase di pandemia del 2020 ha fortemente influenzato le politiche di gestione del personale, sollecitando in tempi brevi lo sviluppo di nuovi approcci organizzativi, l’adozione di inedite modalità di relazione e di contatto con le persone, il potenziamento delle iniziative di gestione e di sviluppo dei dipendenti già in atto, l’intensificazione delle azioni di engagement e di caring.

 

La formazione

Il 2020 si è caratterizzato anche per l’evoluzione delle metodologie di realizzazione dei progetti formativi. La pandemia da Covid-19 ha infatti accelerato il processo di adozione di strumenti digitali per la realizzazione di webinar e di corsi online, che hanno consentito la continuità dei piani programmati.

È stato avviato il percorso formativo #Learningneverstop, con pillole online, dedicate a tutti i colleghi del Gruppo, per accrescere le competenze di gestione organizzativa, del tempo, dello spazio, della comunicazione e degli strumenti digitali a disposizione, ma anche per affrontare al meglio l’improvvisa discontinuità nel modo di lavorare, dovuta allo smart working continuativo causato dal lockdown. Un modulo di approfondimento in tema di gestione del team da remoto è stato indirizzato ai responsabili di risorse.

Ai manager del Gruppo è stato dedicato il modulo formativo new leadership for best performance: sei mesi di formazione con altrettanti corsi in webinar per una riflessione complessiva sui cambiamenti in atto e per lo sviluppo di nuove competenze su: new ways of working (con strumenti e metodi per lavorare agile, indirizzato anche ai professional del Gruppo), gestione e sviluppo del team (con I 3 cappelli del manager), sistema di performance management (con With Talks) e, dal 2021, su leadership digitale e nuovi strumenti di digital collaboration.

 

Ore di formazione per inquadramento e genere

Numero di ore Ore Uomini

Ore procapite Uomini

Ore Donne Ore procapite Donne Ore totali Ore procapite totali
Dirigenti 991 16 175 22 1.166 16
Funzionari 5.407 16 1.926 19 7.333 17
Impiegati 8.184 13 9.193 14 17.377 14
Operai - - - - - -
Totale 14.582 14 11.294 15 25.876 14
Numero di ore Ore Uomini

Ore procapite Uomini

Ore Donne Ore procapite Donne Ore totali Ore procapite totali
Dirigenti 2.317 39 157 26 2.474 38
Funzionari 8.479 26 2.607 27 11.086 26
Impiegati 13.799 21 14.642 23 28.441 22
Operai 0 0 0 0 0 0
Totale 24.595 23 17.406 24 42.001 24

Ore di formazione per tipologia

  Al 31.12.2020
Tipo di formazione Totale ore
Istituzionale e business 4.563
Tecnico Professionale 11.400
People 7.891
Sicurezza sui luoghi di lavoro 2.022
Totale 25.876

 

I dati relativi alle Pari Opportunità sono disponibili nella sezione Jobs.

 

Salute e Sicurezza

La Capogruppo condivide con le società del Gruppo indicate nel perimetro la struttura e le figure preposte al Servizio Prevenzione e Protezione (SPP), con l’eccezione di alcune società di contenuta dimensione che non sono ancora comprese nel sistema unificato di Presidio.

L’obiettivo è armonizzare le politiche in materia di salute e sicurezza e rendere più efficiente la gestione degli adempimenti e l’ottimizzazione delle risorse. Per le società del Gruppo con presidio coordinato è presente un unico Delegato per la sicurezza, così come previsto dall’art.16 del D.Lgs. 81/2008, a cui sono attribuiti i compiti del Datore di Lavoro, esclusi quelli non delegabili.

Il citato SPP ha il suo ufficio nella sede di Verona mentre il ruolo di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) è affidato a consulenti esterni. Il ruolo di Medico Competente (MC) è attribuito a 4 professionisti esterni abilitati, sulla base di una suddivisione territoriale, con un medico a fare da coordinatore. Gli MC effettuano la sorveglianza mediante la convocazione, da parte del SPP, dei dipendenti in scadenza di sorveglianza o di nuova sorveglianza, ed è svolta in prevalenza nelle sedi di lavoro.

Sono previsti momenti di incontro e condivisione con gli altri attori del sistema di prevenzione (DDL, SPP, RLS), per promuovere la cooperazione tra soggetti in materia di prevenzione e protezione dai rischi.

Per la diffusione di buone pratiche in tema di salute e sicurezza sono previste: una campagna di vaccinazione antinfluenzale, offerta ai lavoratori, convenzioni agevolate con palestre e strutture sportive per la promozione della pratica sportiva, incontri su aspetti legati a benessere e nutrizione, webinar di ginnastica posturale e incentivi al consumo di frutta fresca, mediante fornitura presso le sedi. 

I soggetti terzi che intrattengono rapporti con la Società di natura professionale o commerciale sono presi in considerazione anche dal punto di vista dell’impatto per la salute e sicurezza e, in base anche al diverso livello di rischio, sono trattati con diversi approcci, sia di tipo informativo che prescrittivo e di controllo.

 

Infortuni

Nel 2020 non si è verificato alcun infortunio (2019: 3).

 

Infortuni e indicatori di salute e sicurezza dei dipendenti del Gruppo

  2020 2019
Numero di decessi a seguito di infortuni sul lavoro - -
Numero di infortuni sul lavoro con gravi conseguenze (a esclusione dei decessi)  - -
Numero di infortuni sul lavoro registrabili 0 3
Ore lavorate 2.641.967 2.565.619
Moltiplicatore 1.000.000 1.000.000
Tasso di decessi a seguito infortuni sul lavoro - -
Tasso di infortuni sul lavoro con gravi conseguenze (a esclusione dei decessi) - -
Tasso di infortuni sul lavoro registrabili 0 1,17