Risarcimento diretto

Per i sinistri accaduti dal 1° febbraio 2007 è in vigore il Risarcimento diretto. 
Ciò significa che in caso di sinistro è la tua compagnia, e non quella di chi ti ha danneggiato, a prendersi cura della tua pratica. 
Rivolgiti quindi al tuo agente e collabora con lui: sarà lui stesso a gestire in prima persona il tuo risarcimento.

Casi che rientrano nella procedura del Risarcimento diretto

Perchè un sinistro possa rientrare nella procedura di Risarcimento diretto deve avere le seguenti caratteristiche:

  • a) il sinistro deve essersi verificato a partire dall'1 febbraio 2007;
  • b) deve esserci stata collisione tra due veicoli targati (esclusi i veicoli non targati, macchine agricole e ciclomotori non muniti di targa ai sensi del DPR 6 marzo 2006, n°153) e la responsabilità, totale o parziale, del sinistro deve essere attribuibile agli stessi. Non è quindi applicabile la procedura se i due veicoli si sono urtati per responsabilità di un terzo (veicolo o passante) non rimasto coinvolto nell’urto;
  • c) il sinistro deve essere avvenuto nel territorio della Repubblica Italiana, nella Repubblica di San Marino o nella Città del Vaticano;
  • d) la procedura si applica ai veicoli immatricolati in Italia, nella Repubblica di San Marino o nella Città del Vaticano;
  • e) i due veicoli coinvolti devono essere identificati ed assicurati per l’RCA presso Imprese che aderiscano alla Convenzione;
  • f) in procedura possono essere liquidati:

- i danni al veicolo, senza alcun limite quantitativo;
- le lesioni al conducente (proprietario o meno del veicolo) fino al 9% di invalidità permanente;
- i danni alle cose trasportate di proprietà dell’assicurato o del conducente, senza alcun limite quantitativo.


Attenzione! La procedura si applica anche se:

  • nel sinistro sono coinvolti dei terzi trasportati;
  • nel sinistro è rimasto coinvolto un ostacolo fisso (muro, lampione, cassone dei rifiuti, segnaletica stradale, ecc.) o un pedone incolpevole. I danni al terzo coinvolto (proprietario del muro o lesioni al pedone) saranno risarciti dal veicolo responsabile del sinistro;
  • uno dei veicoli coinvolti è un ciclomotore, a condizione che tale veicolo sia munito di targa ai sensi  del DPR 6 marzo 2006, n° 153.


Attenzione! La procedura non si applica anche se:

  • nel sinistro è rimasto coinvolto trattore agricolo o macchina operatrice;
  • uno dei veicoli coinvolti è un ciclomotore, non sia munito di targa ai sensi  del DPR 6 marzo 2006, n° 153


 

Vantaggi per te
- la tua compagnia diventa il tuo unico referente, l'agente il tuo consulente.
- la liquidazione è più comoda e sicura perchè gestita direttamente dalla tua compagnia. 
- la tua compagnia ti seguirà in ogni imprevisto garantendoti una copertura totale e veloce.
 
Che cosa serve per ottenere il risarcimento diretto

  1. Al momento del sinistro compila in ogni sua parte il Modulo blu di constatazione amichevole specificando: - targhe dei due veicoli assicurati nomi delle compagnie - descrizione delle modalità dell'incidente - data dell'incidente - firma dei conducenti 
  2. Occhio alle due firme: con la tua firma e con quella della controparte i tempi di risarcimento si accorciano. 
  3. E soprattutto, rivolgiti al tuo agente: sarà lui a prendersi cura in tutto e per tutto della tua richiesta di risarcimento.

Scarica il Modulo blu


Casistiche tipo, imposte dalla legge, per determinare con precisione il grado di responsabilità in caso di incidente
In caso di incidente, per richiedere il risarcimento dei danni subiti, recati entro tre giorni dall'accadimento dal tuo agente. Ti aiuterà a compilare la richiesta per ottenere il risarcimento dei danni subiti. Questa richiesta varia a seconda delle circostanze illustrate qui di seguito:

Modulo "Richiesta di risarcimento danni"
Se hai avuto un incidente e possiedi il Modulo blu (a firma congiunta o meno), recati dal tuo agente con questo modulo compilato in ogni sua parte.

Modulo "Denuncia Card"
Se hai avuto un incidente e non possiedi il Modulo blu (a firma congiunta o meno), recati dal tuo agente con questo modulo compilato in ogni sua parte.

Modulo "Richiesta Consap"
Nel caso in cui nel sinistro tu avessi torto e decidessi di riscattare la cifra pagata dalla tua compagnia alla controparte, per ripristinare così la classe di merito in cui ti trovavi prima del sinistro, recati dal tuo agente con questo modulo compilato in ogni sua parte.

Richiesta danni relativa ai sinistri che non rientrano nella procedura di risarcimento diretto
Scarica qui il modulo per la richiesta danni relativa ai sinistri che non rientrano nella procedura di risarcimento diretto.
Servizio clienti

Informazioni su prodotti, pagamenti, servizi offerti su polizze danni e vita presso le Agenzie, supporto tecnico per i prodotti Active e per i servizi digitali di Gruppo.