Indietro

D&O Imprese

D&O Imprese

La garanzia per Amministratori, Sindaci, Dirigenti e figure apicali della Società

Negli ultimi anni si è assistito alla creazione di un complesso quadro normativo a tutela dei Soci e degli altri Stakeholders: allo stato attuale, le Società, gli Amministratori, i Direttori Generali e i Dirigenti rispondono solidalmente anche con il proprio patrimonio personale verso richieste che Azionisti, Soci, Clienti/Fornitori, Creditori e Finanziatori possano esigere per danni patrimoniali.

Cattolica Director & Officer è la soluzione che tiene indenni gli Assicurati da richieste di risarcimento avanzate per danni patrimoniali subiti da terzi a causa di errori, omissioni e/o violazioni degli obblighi a loro imposti. Gli Assicurati sono inoltre tenuti indenni dalle spese legali che dovessero sostenere per resistere a tali azioni, così da potersi difendersi al meglio.

 

Garanzia a favore di Amministratori, Sindaci, Dirigenti e figure apicali della Società

Indennizza gli Assicurati in caso siano tenuti a pagare un risarcimento per danni patrimoniali a terzi derivanti da inosservanza di doveri previsti dalla legge, dallo Statuto o da delibere assembleari nell’esercizio delle proprie funzioni, commessi durante il periodo di assicurazione (o durante la retroattività se applicabile) e che traggano origine da sinistri avanzati per la prima volta nei loro confronti e notificati alla Compagnia durante il periodo di assicurazione (o durante il periodo di osservazione se applicabile).

Garanzia a favore della Società

Tiene indenne la Società di quanto debba corrispondere agli Assicurati che abbiano dovuto pagare un risarcimento per danni patrimoniali a terzi derivanti da inosservanza di doveri previsti dalla legge, dallo statuto o da delibere assembleari nell’esercizio delle proprie funzioni, commessi durante il periodo di assicurazione (o durante la retroattività se applicabile) e che traggano origine da sinistri avanzati per la prima volta nei loro confronti e notificati alla Compagnia durante il periodo di assicurazione (o durante il periodo di osservazione se applicabile).

Garanzie aggiuntive

Gestione della crisi con l’Autorità di vigilanza
Tiene indenne l’Assicurato dalle spese sostenute per l’intervento del Servizio di gestione della crisi con l’Autorità di Vigilanza a fronte di un evento di crisi nei rapporti con la stessa, che non rientri nelle spese per investigazioni.

Diaria per presenza in udienza
Viene corrisposto all’Assicurato un indennizzo per ciascun giorno in cui è necessaria la sua presenza in udienza presso un tribunale in connessione con ogni richiesta di risarcimento in garanzia.

Inadempimento contrattuale
Si indennizzano i costi di difesa che derivino da una richiesta di risarcimento connessa ad un’asserita violazione di un accordo esplicitamente stipulato dal Contraente in forma scritta

Furto d’identità
Rimborso di costi, spese ed onorari strettamente necessari sostenuti dal Contraente per accertare l’avvenuto furto d’identità e declinare la responsabilità di tale accordo (fraudolento) nel caso in cui il terzo (frodato) faccia valere il sopracitato accordo nei confronti del Contraente.

Corporate Legal Liability 
L’Impresa s’impegna a tenere indenne il Contraente per ogni perdita derivante da una richiesta di risarcimento avanzata per la prima volta da terzi durante il periodo assicurativo nei confronti del Contraente stesso e basata sull’asserita commissione di un suo atto illecito. 

Esempi di applicazione

  • Gli azionisti di minoranza di una Società intraprendono un’azione di responsabilità contro gli Amministratori e i Sindaci poiché ritengono che a causa delle loro scarse capacità, abbiano portato la Società al fallimento;
  • A seguito di una frode di un Amministratore, l’intero Consiglio di Amministrazione viene incriminato per negligenza a causa del fatto di non aver controllato con la dovuta attenzione le attività della Società.
  • Un Amministratore è oggetto di azione sociale di responsabilità in quanto, per non avendone da Statuto i poteri, ha con i suoi atti impegnato la Società verso terzi.
  • Al Presidente di una Società è addebitato il fatto di aver investito in Titoli ad alto rischio, senza previa autorizzazione del Consiglio di Amministrazione.
  • Il Cda di una Società decide di acquisire un’azienda pagando il prezzo richiesto. Da una verifica successiva emerge che il magazzino contiene merce in realtà non più commercializzabile e il prezzo pagato per l’acquisizione non risulta più congruo. Il valore della partecipazione viene svalutato in bilancio, evidenziando una perdita per la Società e la negligenza degli Amministratori in merito alla verifica preventiva;
  • Un ex dipendente della Società cita in giudizio il Direttore del personale per aver colposamente consentito che altri dipendenti portassero avanti un atteggiamento vessatorio, realizzando così una mancata tutela e quindi la lesione dell’integrità psicofisica del lavoratore stesso.

È disponibile anche la soluzione dedicata alle Associazioni ed Enti del Terzo Settore. Scopri di più.

Contatta il tuo Agente di fiducia per avere scoprire la soluzione più adatta alle tue esigenze.

 

* Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione leggere il Set Informativo.
Documentazione contrattuale
Potrebbe interessarti...